MOVIE-MONDO_pellicole Dai Cinque Continenti presenta IL PANE NUDO (Marocco)

MOVIE-MONDO_pellicole Dai Cinque Continenti presenta IL PANE NUDO (Marocco)

Giovedì 9 aprile ore 20:30 proiezione di IL PANE NUDO di Rachid Benhadj che per l’occasione sara presente in sala per raccontarci in prima persona la sua esperienza.
IL PANE NUDO è un film drammatico del 2005 (uscito nelle sale italiane il 12 maggio 2006) diretto dal regista algerino Rachid Benhadj, tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore marocchino Mohamed Choukri.È una coproduzione marocco-algero-italo-francese.
La prima mondiale è stata tenuta ad Algeri, città natale del regista (domenica 10 luglio 2005, sala Ibn Zeydoun[1]) ed a Casablanca (giovedì 21 luglio 2005, cinema Lynx, a margine del primo festival di Casablanca), in omaggio allo scrittore marocchino.Successivamente, il film è stato presentato al Festival internazionale del Cairo, dove ha destato molto interesse perché anche in Egitto, come in molti altri paesi arabi, il romanzo di Choukri è censurato.Il regista ha lavorato a lungo in collaborazione con lo scrittore, che era estremamente diffidente e già aveva bloccato altri progetti di riduzione cinematografica per dissensi con gli autori. La collaborazione è continuata fino a poco prima della morte di Choukri, avvenuta nel 2003.
Il romanzo, di tipo autobiografico, racconta l’infanzia e l’adolescenza di Mohamed, che vive nel mondo violento della strada e fa la conoscenza di ogni forma di vizio e di delinquenza, fuggendo da un padre ubriacone ed abusivo e ritrovandosi con compagni e compagne nella sua stessa condizione, con cui intreccia legami intensi anche se effimeri, nel timore di ricreare una famiglia come quella da cui è fuggito.Lo stesso regista compare nel film in veste di attore, nel ruolo di Hamid, un nazionalista marocchino, compagno di prigione di Mohamed, che gli fa scoprire l’incanto della letteratura e gli insegna le prime due lettere dell’alfabeto arabo, ‘alif e bā’, che insieme formano la parola ab “padre”. Questo incontro con la scrittura sarà determinante per lui, che fino ad allora era totalmente analfabeta e che a 20 anni comincerà a studiare, divenendo poi maestro e, in seguito, romanziere.
————————–————————–—————-
L’Associazione Cucimondo presenta l’iniziativa MOVIE-MONDO con la proiezione di 5 pellicole dai 5 continenti con l’intento di unire persone e tradizioni differenti attorno a un film, per condividere storie e culture, tra immagini e realtà.L’iniziativa prevede un ciclo di serate in cui un rappresentante di un paese introduce e commenta una pellicola girata nel proprio paese di origine o realizzata da un regista della sua tradizione.Durante la serata, è possibile scambiare informazioni, domande e commenti non solo sul film, ma anche sulla cultura e la situazione del paese o della comunità rappresentata in video.
Gli appuntamenti:
14 gennaio: MAYRIG di Henri Verneuil (Armenia)
5 febbraio: LA GABBIA DORATA di Diego Quemada-Diez (Guatemala)
5 marzo: A EST DI BUCAREST di Corneliu Porumboiu (Romania)
9 aprile: IL PANE NUDO di Rachid Benhadj (Marocco)
7 maggio: EVENTO FINALE dedicata alle esperienze di vita in Italia dei tre protagonisti senegalesi del film VA’ PENSIERO di Dagmawi YmerAnnodare fili tra culture diverse. E’ questo il significato di Cucimondo, un’associazione di volontariato che organizza iniziative per l’incontro e l’integrazione tra persone e popoli.Nata da un corso di cucina sui sapori del Sud del mondo, l’associazione intende contribuire allo sviluppo di una società interculturale basata sulla conoscenza reciproca, lo scambio e il confronto tra abitudini, tradizioni e culture di paesi differenti.Come? Nella più assoluta semplicità, attraverso occasioni di incontro in cui persone di paesi diversi condividono i loro gesti quotidiani: la preparazione di una cena, la lettura di un libro, la visita ai propri luoghi di culto o di shopping, la danza secondo i passi e i ritmi della terra d’origine.

Lascia un commento

HulaHoop club • Via L.F. De Magistris, 91/93 • Roma (al Pigneto)