laboratorio di DRAG KING e spettacolo in KING

laboratorio di DRAG KING e spettacolo in KING

Sabato 18 e domenica 19 novembre all’hulahoop

Il kinging è una pratica di attraversamento di genere verso il maschile. A partire dallo stereotipo del ruolo/comportamento riconosciuto socialmente come maschile, si intraprende un viaggio nella ridefinizione di genere del proprio corpo, inteso come sguardo su di sé, sull’altro e sullo spazio pubblico. La proposta dello stereotipo è un punto di partenza condiviso, da cui il proprio corpo e il proprio immaginario possono trarre stimoli per guardarsi/ascoltarsi/percepirsi, liberati dal preconcetto di un’appartenenza ‘biologica’ al genere che determina la propria identità.

 

Useremo la bionergetica per ampliare e approfondire la respirazione, sciogliere i blocchi muscolari, liberare l’energia e affinare il contatto con il proprio corpo, aumentando la capacità di ascolto, la vitalità, la spontaneità, l’espressione di sé.

 

L’obiettivo finale del laboratorio è di far emergere delle performance a partire dalle esperienze di gruppo costruite insieme e dai modelli di riferimento, immaginari erotici, background antropologici di ognun*: il tutto agito dal corpo, dalla sua vibrazione, dallo/dagli specchi che lo riflettono, dalle relazioni che ne scaturiscono. Il risultato di questo viaggio avrà anche il  contributo di testi originali o tratti da opere teatrali e non: potranno essere ‘Le cinque rose di Jennifer’, ‘Stone butch blues’, performance drag o altro, gli universi nei quali realizzare un outing imprevedibile di nuove identità e ruoli, nella convinzione che nell’espressione di sé sia custodito uno strumento irrinunciabile di libertà e di crescita.

 

 

Di seguito alcuni oggetti che sono necessari ad una efficace trasformazione:
** fascia elastica 15 cm con graffette (si compra in farmacia);
** 2/3 preservativi e ovatta;
** intimo rigorosamente da uomo ( mutanda, calzino, canotta);
** abiti da uomo a vostra scelta ma possibilmente nuovi o prestati ( che non usate usualmente);
** giacca calda per la nostra uscita, con tasche dove mettere portafogli e telefonino;
** accessori quali orologi, profumi, anelli, bracciali etc etc rigorosamente da uomo;
** ciocche di vostri capelli, forbici piccole da unghie, tazzina da caffé o altro contenitore simile.
Necessari per performance:
** pantalone/gonna lunga e maglietta a maniche lunghe nera;
** pantalone/gonna  e maglietta a maniche lunghe bianca;
** pantalone/gonna lunga e maglietta a maniche lunghe d’altra tinta unita.
nb: sono indicazioni stringenti per il nero, opzionali ma utili per bianco ed altri colori.
Orari laboratorio:

I giorno –sabato 18 novembre dalle 10 alle 18:

bioenergetica, il trucco e la vestizione in performance. Una maschera che cela un sé per svelarne altri cento. Scelta dei pezzi. Playback , voce e corpo/maschera.

III giorno –domenica 19 novembre dalle 11 alle 19:

bioenergetica, prove delle performance, vestizione e trucco e andata in scena serale.

 

 

 Conducono

Marianna Bianco. Artista e performer queer da oltre 10 anni. Conduce laboratori di attraversamento di genere per adulti e laboratori espressivi per bambini e d adulti.

Daria di Bernardo. Attrice, critica teatrale e studiosa del teatro contemporaneo, conduce laboratori espressivi per adulti e bambini. Attualmente in formazione come Counselor a Mediazione Corporea presso la SIAB – Società Italiana di Analisi Bioenergetica.

 

Lascia un commento

HulaHoop club • Via L.F. De Magistris, 91/93 • Roma (al Pigneto)