La poesia che cura – laboratorio esperieziale di poesia

La poesia che cura – laboratorio esperieziale di poesia

LA POESIA CHE CURA
LABORATORIO ESPERIENZIALE
CONDOTTO DA LAURA CINGOLANI

da Dicembre tutti i giovedì dalle 17 alle 19

Ferite antiche, recenti, ancora non aperte.
La parola e il suo potere: mettere al mondo, alleviare, combattere, uccidere con la parola. Servirsi della parola per i propri scopi. Trasformare la parola per trasformarsi attraverso la parola. Lasciarsi penetrare e sommergere dalla parola. Svuotare la parola, riempire la parola. Poesia senza parola, parola del corpo. Tensioni muscolari della parola, poesia nelle tensioni muscolari.
Parole immaginate, parole dimenticate. Parola chiusa, parola aperta, parola piena e parola deserta.
Cercare tue parole.
Trovare la parola lungo una strada.
Percorrere insieme una strada a parole, percorrere una nostra poesia.
Ripercorrere insieme la storia della parola, la storia della poesia. Attraversare insieme le istanze avanguardistiche della poesia concreta: visiva, sonora, elettronica, performance art. Sperimentazioni speciali con il Graphemium, strumento elettronico di poesia sinestetica inventato da Laura Cingolani e Daniele Salvati.
Rilassamento, immaginazione, gioco, voce, corpo e mente, conscio e inconscio, espressione libera e travasi da e per le altri arti: un laboratorio che significa prendersi cura di sé e crescere insieme agli altri, immersi nelle acque ultrauterine del cerchio Hulahoop.

Lascia un commento

HulaHoop club • Via L.F. De Magistris, 91/93 • Roma (al Pigneto)